La Reichswehr

La Reichswehr, formata dall’esercito (Reichsheer) e dalla marina (Reichsmarine), fu la prima istituzione militare nazionale della Germania. In precedenza esistevano gli eserciti di Prussia, Baviera, Sassonia e Wüttemberg e facevano riferimento ai rispettivi sovrani, anche se, in realtà, rispondevano ai comandi che provenivano dall’Imperatore tramite lo Stato Maggiore imperiale.

Con la fine dell’Impero Tedesco e la proclamazione della Repubblica, nacque la Reichswehr che di questa breve esperienza repubblicana fu tra i principali protagonisti. La Reichswehr, in base al Trattato di Pace di Versailles, era formata da 100.000 uomini, tutti volontari, e non poteva avere né mezzi corazzati né aerei. L’uomo che più di tutti segnò questa Istituzione militare fu il generale Hans von Seekt (1866 – 1936), una delle personalità più significative dell’intera storia militare tedesca.

La principale responsabilità attribuita alla Reichswer è stata quella di aver costituito uno “Stato nello Stato” (Staat im Staate) che anziché rispondere ai vertici politici della Repubblica da cui formalmente dipendeva, era saldamente in pugno ai comandanti pro tempore, primo fra tutti il generale Hans von Seekt che l’aveva, di fatto, creata nel 1919. Tale condizione di autonomia nei confronti del potere politico fu dimostrata in occasione del cosiddetto “Kapp Putsch” del marzo 1920, allorquando il (tentato) colpo di stato organizzato dal funzionario Wolfgang Kapp e dal generale della Reichswehr Walther von Lüttwitz contro il governo repubblicano al fine di ristabilire la monarchia, vide la totale immobilità delle truppe comandate dal generale von Seekt, il quale, pare, giustificò il mancato intervento con le parole “la Reichswehr non spara contro la Reichswehr”. Comandante supremo della Reichswehr era, secondo la costituzione di Weimar, il Presidente della Repubblica; così quando Adolf Hitler (cancelliere dal 30 gennaio 1933) subentrò nell´agosto 1934, in base alla Costituzione, al defunto Presidente Paul von Hindenburg, si ritrovò ad essere anche comandante supremo delle Forze armate che a lui prestarono giuramento di fedeltà. La Wehrmacht che prese il posto della Reichswehr ne rappresentava una continuazione, fatta eccezione per la neo costituita Luftwaffe (vietata dal Trattato di pace di Versailles) nonché per il reclutamento di coscritti anziché di volontari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...