L’uomo nuovo

L’epopea napoleonica, che forgiò la storia d’Europa per quasi vent’anni, ai miei occhi risulta particolarmente interessante per le Istituzioni militari che produsse, in primis la celeberrima Grande Armée.

Della Grande Armée spero di occuparmi più dettagliatamente nel tempo a venire, ma volendo oggi scegliere una figura che ne incarna al meglio la grandezza e l’importanza, credo che Joachim (Gioacchino) Murat (1767 – 1815)  sia l’esempio migliore.

Strettamente legato a Napoleone (ne sposerà anche l’ambiziosa sorella minore Carolina), Murat fu un distinto e coraggioso ufficiale di cavalleria, che partito da un remoto villaggio della Francia rurale (Labastide – Fortuniere, poi cambiato in Labastide – Murat in suo onore) diventerà Maresciallo dell’Impero ed infine Re di Napoli, realizzando cosi in pieno gli ideali della rivoluzione francese (e della propaganda napoleonica)  dell’Homme nouveau, dell’uomo nuovo, solo artefice del proprio destino.

La figura di Murat induce poi ad una ulteriore riflessione, attinenti a temi trattati su questo Blog: il ruolo innaturale, fatte rare eccezioni, dei militari in politica. Murat raccoglierà delle grandiose vittorie sui numerosi campi di battaglia ma non altrettanti successi conseguirà in politica, nonostante indiscutibili impegno e valore. Militare rigoroso e vigoroso, Murat mancò di quello spirito di analisi globale necessario nella politica. Sinceramente spinto verso il bene comune dei suoi sudditi (ancora oggi Murat viene considerato unanimamente un Sovrano progressista e intraprendente), non riuscì a cogliere fino in fondo l’occasione (e la sfida) di conservare lo scettro reale purché non mettesse in discussione la divisione dell’Italia (che lui avrebbe voluto unire sotto il Regno di Napoli) voluta dagli austriaci e inglesi. Murat finì per essere fucilato dai borbonici a Pizzo Calabro il 13 ottobre 1815, al termine di uno sfortunato tentativo di riconquistare il trono di Napoli, tornato ai Borboni in seguito al Congresso di Vienna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...