Per l’alto mare aperto

Oggi la marina militare italiana celebra la propria festa.

Si festeggia l’impresa di Premuda, ossia l’affondamento il 10 giugno 1918, presso l’isola dalmata di Premuda, della corazzata austriaca Szent István (Santo Stefano) ad opera dei MAS (Motoscafo Armato Silurante) 21 e 15, comandati rispettivamente da Giuseppe Aonzo (1887 – 1954) e Luigi Rizzo (1887 – 1951). Quest’ultimo, in particolare, rappresenta per la marina militare italiana una figura leggendaria per via del suo indubbio carisma e delle sue storiche azioni in guerra (e in pace).

In sua memoria e in onore di tutti i marinai italiani, idealmente uniti in questo giorno nel suo nome, riporto la motivazione della medaglia d’oro al valor militare concessa all’ammiraglio Luigi Rizzo, conte di Grado e di Premuda:

Comandante di una sezione di piccole siluranti in perlustrazione nelle acque di Dalmazia, avvistava una poderosa forza navale nemica composta di due corazzate e numerosi cacciatorpediniere e, senza esitare, noncurante del grande rischio, dirigeva immediatamente con la sezione all’attacco. Attraversava con incredibile audacia e somma perizia militare e marinaresca la linea fortissima delle scorte e lanciava due siluri contro una delle due corazzate nemiche, colpendola ripetutamente in modo da affondarla. Liberavasi con grande abilità dal cerchio di cacciatorpediniere che da ogni lato gli sbarrava il cammino e, inseguito e cannoneggiato da uno di essi, con il lancio di una bomba di profondità lo faceva desistere dall’inseguimento danneggiandolo gravemente. Costa Dalmata, notte sul 10 giugno 1918

Annunci

One thought on “Per l’alto mare aperto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...