Imperitura memoria

Oggi, 8 anni fà, ci lasciava, nella più profonda costernazione di chi lo aveva amato, il colonnello Ferruccio Botti (1935 – 2008), insigne studioso, scrittore e Maestro.

Lo voglio ricordare con una citazione, tratta dal primo volume della sua monumentale opera “Il pensiero militare e navale italiano dalla rivoluzione francese alla prima guerra mondiale (1789-1915)”, che da sempre mi accompagna e mi illumina nel mio cammino di studioso di storia militare:

“Senza una chiara coscienza del proprio passato del quale essere fieri, senza una tradizione e dei valori, delle vittorie, nessuna Nazione e nessun esercito possono essere tali. Nella complessa realtà militare di oggi, conoscere i problemi significa prima di tutto prendere coscienza delle profonde radici storiche che in passato hanno impedito o consigliato determinate soluzioni, e quindi acquisire una reale capacità di valutare il nuovo e le sue ricadute, senza preconcetti ma anche senza facili ottimismi.”

ALERE FLAMMAM!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...