L’esercito bavarese

L’esercito bavarese nacque il 12 ottobre 1682 per volere del Principe Elettore (così chiamato per avere il privilegio di poter eleggere o essere eletto Imperatore del Sacro Romano Impero) Massimiliano II° Emanuele. Era inizialmente composto da  7 reggimenti di fanteria, 4 di corazzieri, 2 di dragoni e un gruppo di artiglieria.

Componente del “Reichsarmee”, l’esercito del Sacro Romano Impero, prese parte a tutte le battaglie di quest’ultimo fino al 1806, anno di dissoluzione del Sacro Romano Impero da parte di Napoleone e di nascita del Regno di Baviera, inizialmente (fino al 1813) filonapoleonico.

Riformato e strutturato secondo il modello francese, l’esercito bavarese combatté a fianco di quello napoleonico ed ebbe la sua epopea durante la campagna di Russia del 1812 dove il numeroso contingente bavarese (circa 30.000 soldati) venne sostanzialmente annientato.

Dal 1815 al 1870, l’esercito della Baviera restó il baluardo della sovranità nazionale contro l’espansionismo prussiano: non partecipó alla guerra contro la Danimarca nel 1864, venne sconfitto nella guerra della Prussia contro l’Austria (era alleato di quest’ultima) del 1866 e infine prese parte alla vittoriosa guerra franco – prussiana del 1870, al termine della quale venne proclamato l’Impero tedesco in cui il Regno di Baviera manteneva una certa autonomia.

Con la nascita dell’esercito imperiale tedesco, formato dagli eserciti di Prussia, Baviera, Sassonia e Wuerttemberg, posto sotto il comando dell’Imperatore in caso di guerra, l’esercito bavarese mantenne una spiccata autonomia pur dovendosi ovviamente adattare alle direttive provenienti dal “Grosse Generalstab” (Grande Stato Maggiore) di Berlino.

Allo scoppio della Grande Guerra, l’esercito bavarese formó un’armata (la 6^) che, agli ordini del Principe Ereditario Rupprecht, prese parte alla campagna in occidente, prima nel sud e poi nel nord del fronte francese.

Nel novembre 1918, con l’abdicazione dell’ultimo Re di Baviera Luigi III°, ebbe sostanzialmente fine anche la storia dell’esercito bavarese, la cui memoria è oggi curata dal Bayerisches Armeemuseum (museo dell’esercito bavarese) di Ingolstadt.

Annunci

2 thoughts on “L’esercito bavarese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...