Un sìbilo

La vista di un monumento ai caduti, offre a Ugo Giaime la possibilità d’immaginare e interpretare la morte di un soldato e il senso della sua memoria.

Un sìbilo.

In terra gettato

da un’improvvisa e ignota violenza

abbandona incredulo il presente

verso il futuro sperato.

Perchè?

Altri hanno deciso per la sua vita

che con doverosa volontà

ha reciso

spinto dalla coscienza

della propria identità.

Lo ricorderanno?

La madre, i figli e i viandanti

nelle giornate inondate dal sole

e nelle fresche sere

con i pensieri alle nuvole erranti.

Ugo Giaime

Annunci

Una risposta a "Un sìbilo"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...