La fanfara dei bersaglieri

Ugo Giaime è uno scrittore i cui racconti brevi e aforismi hanno come soggetto/oggetto i soldati e la militarità in genere.

Già presente su questo Blog, l’ospitiamo oggi con un racconto breve incentrato su uno dei corpi militari più popolari e amati dagli italiani: i bersaglieri.

“Si festeggiava nella piazza del paese. La sera estiva accoglieva le luci e le voci dei tanti accorsi a godere dell’occasione di spensieratezza. Osservavo appagato e distratto il turbinio d’intorno. D’un tratto, improvvisamente, il vociare s’interruppe e una strana quiete s’impadronì del luogo. Dalle mie spalle, un tono crescente di trombe veniva trasportato dall’aria, sempre più vicino e alto, sembrava incalzarci con il fragore della gioia travolgente: arrivava la fanfara dei bersaglieri!

Passarono fendenti la folla che s’apriva, sorridente, quasi ad abbracciarli, i bersaglieri!

Chiesi a mio padre: 《perché corrono?》Rispose: 《inseguono la vittoria per acciuffarla! 》

Mi sembrò un modo unico e sublime per esprimere la speranza di ogni soldato.”

(Ugo Giaime)

I Bersaglieri tedeschi

I Jägertruppe (Cacciatori in italiano) sono una specialità della fanteria tedesca comparabile con i nostri Bersaglieri. Il corpo é stato fondato durante le Guerre di liberazione combattute dai tedeschi contro Napoleone nel periodo 1813 -1815 (anche se le tradizioni dei Jäger risalgono al 1631).

I Jägertruppe si distinguevano dalla fanteria di linea per la grande mobilità e l’armamento leggero, esattamente come il celeberrimo corpo dei Bersaglieri italiani fondato il 18 giugno 1836 dal generale Alessandro La Marmora (1799 – 1855).

I Jägertruppe insieme ai paracadutisti (Fallschirmjägertruppe) e agli alpini (Gebirgsjägertruppe) formano la fanteria tedesca che tradizionalmente si distingue dalle altri armi e corpi dell’esercito dal colore verde delle controspalline e del basco.

Il concetto di fanteria leggera é ancora molto valido, specie nell’ottica delle attuali operazioni di Peacekeeping. Per questo, la Bundeswehr dispone ancora oggi di 3 reggimenti di Jägertruppe (mentre l’esercito italiano dispone di 6 reggimenti di Bersaglieri).

Il principale mezzo da trasporto e combattimento degli Jägertruppe é il veicolo corazzato multiruolo tedesco Boxer di recente introduzione in servizio (il mezzo principale dei Bersaglieri é invece il veicolo da combattimento corazzato Dardo prodotto dalla OTO Melara di La Spezia).