Pater Patriae Europae

Contrariamente a casi analoghi in passato, ho tardato a commentare la scomparsa di Helmut Kohl (1930 – 2017), Cancelliere federale tedesco dal 1982 al 1998, fautore tra i più eminenti dell’unità europea.

Non che non ci avessi provato: un post sulla nascita dell’Eurocorpo e della Brigata franco-tedesca (nuclei iniziali del futuribile Esercito europeo), da me scritto il giorno della sua morte, mi sembrava riduttivo rispetto alla sua opera nei confronti della riunificazione tedesca e (per quanto d’interesse tematico di questo Blog) dello scioglimento della NVA – Nationale Volksarmee – e integrazione di ciò che rimaneva nella Bundeswehr: grandi e insperati successi.

Ieri 1° luglio si sono svolti i suoi funerali nella sede del Parlamento europeo a Strasburgo (una prima assoluta, giusto riconoscimento allo statista e alla sua opera) e il suo feretro, con un picchetto d’onore di soldati europei, era avvolto in una bandiera europea: un’immagine che finalmente ha ispirato il mio personale, deferente e ultimo omaggio a Helmut Kohl, Padre della Patria europea.

Annunci

+++News: Nasce la Guardia di Frontiera europea+++

Oggi 6 ottobre 2016 è una data sicuramente da ricordare: nasce infatti la Guardia di frontiera e costiera dell’Unione Europea (EBCG – European Border and Coast Guard).

Costituita per trasformazione dell’Agenzia FRONTEX, avrà raddoppiati organici e mezzi e assicurerà le frontiere esterne della U.E.

Per poterla realizzare, gli Stati membri hanno formalmente rinunciato a una parte importante dei loro poteri sovrani: un primo passo verso l’esercito europeo?

D’altronde, la Bundeswehr tedesca nasce nel 1955 per parziale incorporazione del Bundesgrenzschutz – BGS, la Guardia di Frontiera della Germania dell’Ovest.

Il primo posto di frontiera presidiato dalla nuova Istituzione europea sarà quello tra Bulgaria e Turchia.

Maggiori informazioni visitando il sito

http://www.consilium.europa.eu/it/press/press-releases/2016/09/14-european-border-coast-guard/